Una ricchissima storia: la Sardegna, i suoi murales e gli anni ’70 a Torpè

Ho avuto il piacere di conoscere Ferdinando Longhi, fotografo di grandissima esperienza.

Ferdinando Longhi ha abitato in Sardegna durante gli anni ’70. Torpè, paese sardo in provincia di Nuoro, a pochi chilometri dalle incantate spiagge della costa orientale, ha rappresentato per diversi anni non solo la sua casa, ma un vero e proprio stile di vita.

Immerso in questa tipica comunità sarda, è riuscito a raccontare attimi quotidiani, riti, sguardi, passioni, logiche spesso lontane da quelle più comunemente “italiane”.

Ferdinando Longhi ha fatto tutto questo con la fotografia, scrivendo giorno dopo giorno un documento storico di grandissima importanza, quello del popolo di Torpè.

La fotografia, come la storia, serve anche per non dimenticare, per tenere vivo il ricordo del passato.
E il paese di Torpè può vantare un archivio iconografico formidabile, ricco, variegato.

Uomini al lavoro, donne, bambini che giocano. Il rito del Fuoco di Sant’Antonio, il succedersi delle stagioni, la fatica. Dalle fotografie di Ferdinando traspare questo e tanto altro.

In questo contesto così alto e sublime, espressione della vita popolare più autentica, come non citare l’importanza e l’energia trasmessa dall’arte dei murales. La Sardegna è una tela a cielo aperto. Numerosi i paesi che vantano una tradizione legata ai murales. Orgosolo, Sarule, Cheremule, Semestene giusto per citare alcuni dei centri abitati, dipinti da esperti artigiani pittori.

E quale miglior mezzo, se non la fotografia, per tramandare un’altra memoria storica dell’Isola al centro del Mediterraneo? Matteo Deiana, fotografo e videomaker, ha raccontato questa Sardegna: colorata, onirica, magica.

Ferdinando Longhi e Matteo Deiana hanno realizzato una mostra dal titolo “Uno sguardo sulla Sardegna” per portare a voi un pizzico di Sardegna, oltre il classico candore delle spiagge, oltre la vita mondana. Mettono in scena la sapienza di tanti uomini che hanno abitato quest’isola e che tramandano di padre in figlio antichi saperi.

Matteo Deiana e Ferdinando Longhi vi aspettano il 10 aprile 2014 alle 17:00 presso la Galleria Espositiva Palazzo Ghirlanda-Silva (Via Italia 27 – Brugherio -MB-).

Save the date
Uno sguardo sulla Sardegna 
Mostra fotografica di Ferdinando Longhi e Matteo Deiana
Dal 10 aprile al 26 aprile 2014

Lunedì 9.00/12.30 – chiuso pomeriggio
Mar/mer/ven 9.00/12.30 – 14.00/19.00
Giovedì 14.00/19.00 – chiuso mattina
Sabato 9.00/12.30 – 14.00/18.00
Domenica e giorni festivi chiuso

Galleria Espositiva Palazzo Ghirlanda-Silva
Via Italia 27 – Brugherio (MB)

Articolo di Massimo Demelas – http://www.massimodemelas.wordpress.com

Uno sguardo sulla Sardegna - Ferdinando Longhi - Matteo Deiana

Uno sguardo sulla Sardegna – Ferdinando Longhi – Matteo Deiana

Annunci

4 pensieri su “Una ricchissima storia: la Sardegna, i suoi murales e gli anni ’70 a Torpè

  1. L’ha ribloggato su Giorni di plasticae ha commentato:
    Io amo quando si parla dei luoghi dove vivo, mi emoziono ogni volta, sono felice!! E sono così euforica all’idea che delle foto rappresentanti usanze, paesaggi e sensazioni della mia Sardegna possano essere viste e ammirate, apprezzate e giudicate memorabili da persone lontane, appartenenti magari anche ad altri usi e costumi. Non potevo non “ribloggare” questo articolo, spero che in tanti partecipino e che si perdano nel significato di quelle fotografie…Stupendo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...