10 cose da sapere per un nuorese a Milano

Quando nasci e cresci a Nuoro, assorbi modi di fare, di dire, di vita. Quando ti trasferisci in un’altra città inizi a notare le differenze negli usi e costumi del luogo.

A Milano, per esempio, tante parole/espressioni che usiamo a Nuoro non vengono capite e spesso hanno un’accezione diversa.

Ecco quindi le 10 cose che un nuorese deve sapere quando arriva a Milano:

1) Nùoro la pronunceranno sempre Nuòro (vantando una pronuncia perfetta, potrai portare anche Umberto Eco o Giacomo Leopardi in persona come garanti della cultura, dimostrando che è corretto dire Nùoro. Ma non ci sarà niente da fare)

2) Tutte le nostre esclamazioni come “Eeesu” o “Iiiiisuuu” verranno automaticamente devirilizzate, in quanto appena ti chiederanno cosa hai detto tu dovrai tradurre con espressioni del tipo “Oi bò” oppure “Perbacco” o ancora “Caspitina”

3) Non dite “sono bette crepato” o “ho bette crepa”, penseranno a qualche crepa sul muro e non ad uno stato psico-fisico

4) La parola cingomma qui la chiamano cicca (che per noi invece sarebbe la sigaretta, trasposta nel più rude e forte “tzicca”)

5) Qui se dici tzia pensano ad uno slang giovane tipo “bella zia o bella zio”. Da noi rappresenta più una persona anziana oppure molto grande fisicamente (esu bette tziu, ma giochi a basket?)

6) a Milano la pasta (quella per fare colazione) la chiamano brioche, ma se dite croissant è meglio

7) qui la canadese la chiamano tuta (ogni volta che mi sforzo di chiamarla così mi sento un’ebete e puntualmente dico “tuttta”)

8) qui l’andito è chiamato corridoio, sempre e comunque

9) qui invece di dire “ci vediamo AL Duomo” dicono “ci vediamo IN Duomo”

10) qui per leggere l’orario hai bisogno di rispolverare le tabelline e le frazioni: “che ore sono? Sono le 17 alle 16. Ok chiarissimo grazie mille” (al meglio vi sentirete dire “è LA una” invece di “è l’una” oppure “è la mezza” invece di mezzogiorno).

Potrei scrivere anche altri punti. Ma per adesso vi bastino questi.

Massimo Demelas
http://www.massimodemelas.wordpress.com

image

Annunci

3 pensieri su “10 cose da sapere per un nuorese a Milano

  1. La prima è più dolorosa rinuncia è stata POSTALINO… Da lì ho capito che la mia vita non sarebbe stata più la stessa… mai più…

  2. Amici milanesi mi hanno anche fatto notare come il nostro “Avvicinati a casa” per dire “Vieni a casa” da loro viene interpretato come “Avvicinati ma non entrare” 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...